Autorizzazione al trasporto in occasione del trasloco

07 Gennaio 2020

Autorizzazione al trasporto in occasione del trasloco

Ognuno di noi sperimenta quotidianamente (basta ricevere una semplice spedizione via corriere) come ogni bene debba essere accompagnato da un documento di trasporto che descriva il contenuto di ogni imballo.

Vi siete mai chiesti come sarebbe possibile compilarne uno per le centinaia di oggetti coinvolti in un trasloco? Specie se l’imballo di alcuni oggetti è stato effettuato direttamente da voi?

Ovviamente sarebbe impossibile e proprio per questo motivo il legislatore richiede obbligatoriamente alle aziende di traslochi l’iscrizione all’albo dei trasportatori conto terzi. Questo consente l’esenzione dal dover compilare il documento di trasporto.

Immaginiamo ora cosa potrebbe accadere se i vostri beni venissero affidati ad una società priva di questo requisito: nel caso il mezzo di trasporto dovesse essere fermato per un controllo dalle forze dell’ordine il contenuto (cioè i vostri arredi ed oggetti) costituirebbe la prova del reato e verrebbe conseguentemente sequestrato in attesa del giudizio e delle sanzioni.

Praticamente un autentico disastro!

Fortunatamente la soluzione è semplicissima: tra le informazioni da richiedere immediatamente alle aziende potenzialmente candidate ad occuparsi dei vostri beni non dimenticatevi il numero di iscrizione all’albo autotrasportatori!

Per verificarlo, visitate il portale del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti: occorrerà un istante e le vostre cose più care saranno al sicuro!

\\ notizie correlate \\

10 Dic
2019
Stress correlato al trasloco

Stress correlato al trasloco

A tutti capita di cambiare casa, almeno una volta. Ci si sposta di zona, si cambia città o magari nazione dopo tanti anni, ci si trasferisce in centro si va in periferia, dalla città alla campagna o dalla campagna in città.

voglio ricevere i vostri aggiornamenti